Arredo e artigianato

Il settore dell’arredo e dell’artigianato artistico costituisce per la Regione Umbria un enorme patrimonio culturale ed economico: le caratteristiche dell'artigianato si fondono infatti con il patrimonio delle tradizioni e della cultura umbra.

Si tratta di produzioni che, con riferimento a determinati territori, hanno sviluppato caratteristiche produttive specifiche tramandate nel tempo e utilizzano risorse locali come materie prime. Un peso dominante assumono le lavorazioni artigianali tradizionali che in Umbria sono concentrate nei seguenti settori: produzioni artistiche, tessitura e ricamo,vetroe pietra,ceramica legno e mobili in stilevetro artistico e ferro battutto.

La realtà produttiva di queste lavorazioni si caratterizza per alcuni fattori che ne rappresentano i punti di forza:

 I) il lavoro artigianale delle micro piccole aziende che hanno recuperato o portato avanti mestieri e produzioni che rischiavano di perdersi; 

II) la produzione di aziende già avviate, soprattutto di ceramica e legno che, pur caratterizzate da produzioni elevate, non hanno ceduto alla "filosofia" industriale, ma continuano a lavorare e proporsi con lo spirito umano e artistico delle antiche botteghe artigiane.

Il comparto della ceramica in particolare, costituisce uno degli elementi che distingue ed identifica la Regione Umbria in Italia e all’estero. L’Umbria infatti è tra le prime Regioni d’Italia per la produzione di ceramica artistica e per la tavola. La realtà produttiva della ceramica è dislocata prevalentemente a Deruta, Gualdo Tadino, Orvieto, Gubbio e Città di Castello.

Programma Promozionale 2015