PROS.IT - L'università di Perugia è in linea con EXPO

Dalla cultura del territorio alla tracciabilità ed eccellenza della filiera agro-alimentare.

Tutto è pronto per il debutto di Expo 2015, vetrina mondiale che aprirà i battenti a Milano il primo maggio.

Da questo punto di vista, l’Umbria recita un ruolo importante per la ricerca scientifica sul fronte della produzione alimentare e della salute e il workshop è stato progettato proprio per dare risalto al Cluster Agrifood nazionale e ai suoi progetti di ricerca, in particolare PROS.IT, dell’Università di Perugia, finanziato dal Miur, che guarda proprio alla nutrizione e alla salute.

Questo progetto, frutto della collaborazione tra Università degli Studi di Perugia, Regione, Confindustria e associazioni di categoria, ha avuto come elemento fondante, l'aver portato un nuovo modo di lavorare a livello locale, "di inclusione e non di esclusione". E’ quanto dichiarato dal rettore dell'Università degli Studi di Perugia, Franco Moriconi, durante l’evento  che si è tenuto il 20 aprile presso l'aula Dessau del Rettorato, con il patrocinio di "Le Università per Expo 2015" per presentare gli eventi da proporre.

“Un’iniziativa in linea con lo spirito e l’ambizione di Expo, che mira a costruire, nel settore della nutrizione, un orizzonte di sviluppo orientato alla qualità e alla sostenibilità del pianeta. Tutte le iniziative che la Regione Umbria ha sviluppato per Expo, di cui questo Cluster è un punto significativo, vanno in questa linea”. Lo ha detto Linda Lanzillotta, Vice-Presidente del Senato e responsabile dell’iniziativa Woman for EXPO, intervenendo a Perugia al workshop PROS.IT.

Il progetto punta a sviluppare una corretta nutrizione con benefici effetti sulla salute.

Al workshop sono intervenuti anche il direttore di Confindustria Umbria, Aurelio Forcignanò, Benedetto Natalizi, direttore del dipartimento di Scienze Farmaceutiche di Perugia e ciro Becchetti della direzione regionale Risorsa Umbria.