MISSIONE IMPRENDITORIALE IN BULGARIA. TECNOLOGIE PER L'AGROINDUSTRIA, LA MECCANICA E LE INFRASTRUTTURE

Sofia, 3 novembre 2015

ICE Agenzia con Confindustria e Assocamerestero, organizza una Missione imprenditoriale a Sofia, realizzata sotto l’egida del Ministero degli Affari Esteri e del Ministero dello Sviluppo Economico, guidata dal Ministro degli Affari Esteri On. Paolo Gentiloni.

L’iniziativa, rivolta alle imprese italiane produttrici nei comparti Meccanica Agricola e Trasformazione Alimentare, Macchinari per l’Industria, Infrastrutture e Costruzioni avrà luogo a Sofia, il 3 novembre 2015.

Obiettivo della Missione è fornire alle imprese italiane partecipanti un quadro completo delle prospettiva economiche del Paese nei settori di interesse, favorendo intese per rapporti di collaborazione e attività congiunte in Bulgaria, tramite l’organizzazione di incontri B2B mirati tra le aziende italiane partecipanti e le aziende bulgare. Sarà un’occasione per presentare agli imprenditori bulgari l’alta qualità offerta dalla tecnologia italiana, per l’ammodernamento tecnologico delle proprie imprese, reso possibile anche dai fondi strutturali dedicati. La Bulgaria e l’Italia hanno sviluppato, a partire dagli anni di transizione del Paese balcanico verso il libero mercato, una forte partnership commerciale e industriale. L’Italia è il terzo partner commerciale della Bulgaria, dopo Russia e Germania. Il consumatore bulgaro mostra da sempre grande attenzione e predilezione per il prodotto italiano dei settori tradizionali e prevedibili – come la moda e l’alimentare – ma anche in quelli strategici come la meccanica strumentale, principale voce del nostro export in Bulgaria, e le infrastrutture ambientali e stradali. Importante in tal senso sarà il contributo dei finanziamenti offerti dai Fondi UE che per il periodo 2014-2020, che ammontano a quasi 15 miliardi di euro.

I settori che presentano opportunità per le aziende italiane e a cui è dedicata la prossima missione sono: AGROINDUSTRIA, MACCHINARI PER L’INDUSTRIA e INFRASTRUTTURE.

 Il Forum Economico prevede una sezione generalista alla presenza di istituzioni ed associazioni italiane e bulgare, a seguire tre panel tecnici sui settori di interesse, anche alla luce dei fondi UE, per la programmazione 2014-2020, come da programma.

Nel pomeriggio avranno luogo gli incontri B2B tra le aziende italiane e bulgare. La tipologia dei potenziali interlocutori sarà definita sulla base del profilo delle aziende italiane aderenti. Ogni partecipante riceverà un’agenda di appuntamenti prima dell’evento. Oltre all’organizzazione del Seminario e degli incontri B2B, alle aziende partecipanti saranno offerti i seguenti servizi: - traduzione simultanea italiano/bulgaro durante il seminario; - interpretariato italiano/bulgaro durante gli incontri (su apposita richiesta); - campagna di pubblicizzazione; - materiale informativo; - cena di benvenuto.

La lingua di lavoro sarà l’italiano e il bulgaro.

Per aderire alla Missione le imprese interessate dovranno compilare il modulo di adesione disponibile accedendo, entro e non oltre il 30 settembre 2015, al sito dedicato https://sites.google.com/a/ice.it/bulgaria-2015/

Precisiamo che, qualora il profilo dell’impresa iscritta presenti elementi di incompatibilità o di criticità rispetto alla realtà bulgara, sarà cura dell’organizzazione darne tempestiva comunicazione.

Tra le azioni di comunicazione a sostegno della missione è prevista la realizzazione di un catalogo in bulgaro e italiano, per la redazione del quale saranno utilizzate le informazioni che ciascuna impresa partecipante riporterà nella scheda di adesione alla Missione. Contestualmente all’adesione sul sito, le imprese partecipanti dovranno inviare all’indirizzo email sofia@ice.it il logo in formato vettoriale o in alta definizione.

Il Modulo di iscirizione e gli altri documenti sono scaricabili  dal sito https://sites.google.com/a/ice.it/bulgaria-2015/home

La partecipazione è gratuita.